fbpx
3-motivi-per-cui-non-dovresti-gestire-una-carta-fedelta-nel-tuo-negozio-più-case-history

3 motivi per cui NON dovresti gestire le Fidelity Card (più 1 Case History)

Se ti stai chiedendo se valga la pena o meno mettere in piedi un circuito di Fidelity Card all’interno del tuo negozio, questo articolo può tornarti molto utile.

Per assicurarci che i nostri motivi ti siano ben chiari, ti presenteremo il caso del nostro cliente MAX MODA, una fashion boutique con diversi punti vendita disseminati nelle province della Lombardia.

Ma andiamo subito nel vivo. Non dovresti mettere in piedi una campagna di Fidelizzazione se:

 1.  Non ti interessa trattenere i clienti nel tuo negozio e, quindi, battere la concorrenza.

Tutti quei discorsi su quanto sia importante fidelizzare del cliente ti hanno sempre annoiato. Sei convinto che non valga la pena investire tempo ed energie per creare programmi di fidelizzazione complicati, e quindi preferisci basare la tua offerta su sconti estemporanei per quei due o tre clienti dal viso conosciuto che ogni tanto visitano il tuo negozio. Per tutti gli altri… be’, pazienza: torneranno prima o poi, e allora ti ricorderai di riservare un trattamento privilegiato.

 Lascia che ti diamo un consiglio: non è necessario che un programma di Fidelizzazione sia complesso per essere efficiente. Per riportare il caso di Max Moda, possiamo dirti che, realizzando un Catalogo Premi fatto di buoni sconto del valore dai 5€ ai 220€, la fashion boutique è riuscita ad aumentare notevolmente l’engagement dei propri clienti, assicurandosi il ritorno di tutte quelle persone che, nella ricerca di un vestito particolare, sfruttavano i punti accumulati con la propria Fidelity Card piuttosto che recarsi presso la concorrenza.
Ed ha funzionato alla grande: giusto per raccontarti un po’ di dati, dall’attivazione del nostro sistema di fidelizzazione Pluto per la gestione delle Raccolte Punti, MAX MODA ha attivato più di 8900 card.

2.  Ritieni che i programmi di fidelizzazione siano inutili nell’acquisizione di nuovi clienti.

D’altronde, magari, ci hai già provato: tutti quei soldi per costruire una Raccolta Punti che ti sembrava così interessante… e poi? Ti sei ritrovato con due o tre card attive per quelle persone che già comprano presso il tuo negozio, per un ritorno sull’investimento di gran lunga sotto lo zero. No, per carità: per te le Fidelity Card sono davvero inutili, soprattutto se come obiettivo ci si pone quello di acquisire nuovi clienti.

 Hai mai pensato che forse hai sbagliato qualcosa nella progettazione della tua Raccolta Punti? Prendi il caso di MAX MODA: l’imprenditore a capo dei diversi punti vendita, al di là della Raccolta Punti con dei premi ben studiati, ha deciso di puntare sul meccanismo del Porta un Amico: ogni cliente fidelizzato che porta un amico all’interno della boutique, guadagna il 20% su ogni transazione effettuata da quest’ultimo.
Ad oggi, delle quasi 9000 Fidelity Card attive presso MAX MODA, la metà è stata introdotta nel sistema attraverso questo meccanismo.
Cosa vuol dire questo, nel pratico? Che, nel caso del nostro cliente, il 50% dei nuovi clienti è stato acquisito attraverso un programma fedeltà piuttosto semplice, ma decisamente vincente.

 

3.  Insomma, siamo nel 2018: la Fidelity Card è superata!

Le Fidelity Card potevano essere interessanti venti anni fa. Ora abbiamo tutti uno Smartphone, non ci interessa più girare con carte e tagliandi che ingombrano il nostro portafogli. Forse, secondo il tuo punto di vista, implementare una Fidelity Card può essere utile per tutti quei negozi che hanno un pubblico di persone adulte, che hanno poca dimestichezza con i dispositivi elettronici.

 Be’, ti sbagli: innanzitutto, una Fidelity Card personalizzata può portare valore al tuo brand, rendendolo così più riconoscibile e addirittura ambito. MAX MODA, ad esempio, ha scelto una stampa molto semplice su supporti gold, silver e platinum per distinguere la clientela in vere e proprie classi, con diritti diversi per l’accumulo dei punti.
Ma non è tutto: grazie all’applicazione dedicata SmartphoneCard, i clienti potranno accedere al proprio saldo punti, tenere sotto controllo i premi a cui ambire ed essere informati circa tutte le news del negozio di abbigliamento grazie alle Notifiche Push.

 

 

Se siamo riusciti a convincerti del fatto che i 3 motivi per non gestire un programma fedeltà non siano poi così tanto validi, contattaci per attivare il tuo sistema di fidelizzazione Pluto: il preventivo è gratuito!

consulenza-gratuita-webapp

Summary
3 motivi per cui NON dovresti gestire una carta fedeltà (più 1 Case History)
Article Name
3 motivi per cui NON dovresti gestire una carta fedeltà (più 1 Case History)
Description
Scopri i 3 motivi per cui non dovresti gestire un programma di fidelizzazione e valuta tu stesso se sono validi o meno attraverso la nostra Case History!
Author
Publisher Name
WEBAPP srl
Publisher Logo

case history, Fidelity Card, negozio di abbigliamento, programma di fidelizzazione, raccolta punti, smartphone card

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2017
WEBAPP Srl

Trovato contenuti interessanti? Condividili! :)